Igor® FORUM
Benvenuto su Igor® Forum!

Unisciti anche Tu a questa banda di matti!


Initial D - 2nd Stage

Andare in basso

Initial D - 2nd Stage

Messaggio Da Koji_77 il Lun Apr 26, 2010 6:22 pm



Titolo: Initial D 2nd Stage
Genere: Automobilismo, Sport, Azione
Tipo: Serie di 13 episodi
Anno: 1999

Introduzione
Finita la prima stagione dove Takumi Fujiwara giovane studente delle superiori viene catapultato quasi per caso nel mondo delle corse automobilistiche "non ufficiali" l'anno successivo vediamo arrivare la seconda serie che riprende da dove era finita la prima ed approfondisce una serie di tematiche sia sul protagonista che su alcun i personaggi comprimari e non della serie. Tratto dal manga Initial D di Shuichi Shigeno pubblicato nel 1995 l'anime ha riscosso un discreto successo ma non è mai arrivato in italia tramite canali ufficiali (tranne la prima serie che vanta 12 episodi in 3 dvd ma mani portata a compimento in quanto Shin vision è fallita).

Trama
Il giovane talentuoso pilota "per caso" Takumi, si troverà ad accettare altre sfide in quanto ormai soprannominato il pilota della 86 di akina (una zona con una discesa dove molti piloti hanno trovato la loro sconfitta nella prima serie nonostante gareggiassero con auto notevolmente più competitive), questa volta troverà pane per i suoi denti e si renderà conto che non basta solo l'abilità del pilota per vincere una corsa ma anche l'assetto e la potenza dell'automobile + altre cose a fare la differenza.
Nel mentre il suo rapporto sentimentale, se così si può definire, prenderà una piega inaspettata una volta che Takumi scoprirà una concertante verità su Natsuki, però chi ha voluto che lo scoprisse e perchè resterà un mistero...
Nel frattempo il team degli emperor pianifica di sconfiggere tutti gli streetracer della prefettura di Gunma e Ryosuke è in cima alla lista in quanto sembri avere un conto in sospeso con il leader del team emperor Kyouichi Sudo, il quale fu battuto un anno prima da Ryosuke appunto.

Il segreto che nasconde Natsuki intanto fa andare su tutte le furie Takumi e questo farà si che il nostro streetracer vada a correre nel territorio degli emperor fuori dalla sua prefettura senza un minimo piano ne strategia... e la 86?... sarà in grado di vincere contro Sudo in questo stato di tensione ed in forte svantaggio con una macchina così poco potente?

Caratteristiche tecniche
La caratterizzazione dei personaggi non ha molto da raccontare, Takumi è il classico ragazzo addormentato con un talento naturale per le corse, talento che ha sviluppato soltanto per cercare di finire prima il suo lavoro di consegna del tofu del negozio del padre, pertanto ha estremamente perfezionato la sua guida nella discesa di Akina a tale scopo.
Natsuki è una giovane liceale che per un motivo non meglio precisato si innamora del ragazzo addormentato. Itsuki è il compagno di classe sfigato del protagonista che ha poco da dire e nessun tipo di spessore caratteriale, appassionato di corse ma è pessimo come pilota.
Ryosuke Takahashi uno street racer molto famoso e mai battuto, carismatico, intelligente che però viene battuto da Takumi nella prima serie nella discesa di akina. Altri personaggi di contorno con un padre che considera il figlio poco sveglio (e come dargli torto) che parla poco e cerca di crescere suo figlio da solo avendo perso la moglie anni prima.
Insomma su questo c'è poco da dire...

Le cose da apprezzare di questo anime sono altre... I dettagli sul grip delle gomme piuttosto che sul motore, di come opera un motore aspirato, piuttosto che un motore con le 4 ruote motrici, il drift delle macchine a trazione posteriore, il cotrosterzo ecc ecc... ovvero tutti i dettagli tecnici di una corsa, che verranno opportunamente commentati da takahashi o dai piloti stessi mentre corrono.

La colonna sonora è degna di nota, tutte le musiche delle gare sono perfettamente azzeccate il resto non lascia di certo a desiderare come la sigla abbastanza interessante.

Il chara-deign è vecchio e non spicca di certo, anche il 3D usato per le animazioni riguardante motori delle macchine e quant'altro cerca di difendersi come può ma negli anni 2000 dove la CG è ben altra cosa la differenza si vede.
Le animazioni sono discrete, senza troppe pretese però nel complesso fanno il loro lavoro, sono curioso di vedere la quarta stagione che inizia nel 2004 e finisce nel 2006 per vedere come la CG abbia aiutato questo anime.


Conclusioni personali
L'anime si lascia vedere senza troppe pretese e non ha nulla a che vedere con le americanate alla fast & furious il che è un punto a favore.
Nonostante ci sembri sempre di sapere il risultato della gara i commenti dei piloti e di chi sta li a guardare ci fanno tentennare sempre fino all'ultimo (e per fortuna) cosìcchè l'anime non diventa monotono e riesca ad essere gradevole nonostante i suoi anni.
Non si può dire lo stesso per i rapporti interpersonali tra i personaggi, alquanto scontati direi, nè tantomeno per quello sentimentale tra Natsuki e Takumi... peccato bastava un minimo di realismo, oppure devo pensare che in giappone se hai talento in qualcosa devi per forza essere ottuso?
Di certo la colonna sonora aiuta tantissimo questo anime, infatti è un punto vincente nei confronti di chi appezza questo punto a favore di un anime rispetto ad un manga.
In definitiva nonostante io non sia un profondo appassionato e fan dei motori (non seguo la formula 1 ne il rally tanto per capirci) in modo particolarmente spinto credo che l'anime in questione possa appassionare anche quelli come me che non e sanno moltissimo oltre a chi invece è più appassionato all'argomento.
Opening


Ending

_________________
avatar
Koji_77
Kong of Anime
Kong of Anime

Maiale
Mi sento : Studioso
Numero di messaggi : 2380
Età : 106
Località : Roma
Umore : Al lavoro
Data d'iscrizione : 02.10.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum