Igor® FORUM
Benvenuto su Igor® Forum!

Unisciti anche Tu a questa banda di matti!


Noein - Mou Hitori no Kimi e

Andare in basso

Noein - Mou Hitori no Kimi e

Messaggio Da Koji_77 il Gio Dic 10, 2009 2:18 pm

Titolo Originale: Noein - Mou Hitori no Kimi e
Titolo: Noein
Tipo: Serie TV 24 episodi
Genere: Fantascienza, Mistero, Scolastico
Anno: 2005

Introduzione e premesse

Non importa quale cammino una persona decida di intraprendere, l’importante è prendere una strada. La meta sarà comunque la stessa!
Goethe diceva: “qualsiasi cosa tu possa fare, o sognare di poter fare, falla. L’audacia ha in se genialità, forza e magia.” Molti filosofi, artisti o mistici avevano già avvertito questa legge osservando la vita e gli eventi, capendo come funzionavano le cose, da questi principi che sembrano del tutto teorici sembra che ci siano delle leggi fisiche per le quali la teoria dei quanti e di conseguenza della meccanica quantistica, la quale, inizia a svilupparsi nella prima metà del 20° secolo e cerca di spiegare fenomeni come il calore specifico dei solidi, gli spettri atomici e molto altro, fino ad arrivare l'ipotesi di un comportamento particellare della luce, tramite il quale si generano tutta una serie di comportamenti umani che danno vita ad un numero teorico infinito di dimensioni e ad una serie di teorie sullo spazio tempo e la piega temporale.
Non mi dilungo oltre su questo argomento di difficile comprensione e di conseguenza ci vorrebbe una specifica ed approfondita conoscenza dello stesso però avere idea di cosa si stia parlando mi sembrava corretto accennarla per poi parlare dell'anime in questione.

L'anime infatti attinge a piene mani da questo argomento, anche se in maniera diversa non è la prima volta che viene trattato, ma di sicuro non è un argomento inflazionato come molti altri negli anime.

Trama

In uno dei possibili universi il mondo sta finendo questo mondo si chiama: Lacrima! Dopo un esperimento che coivolgerà una parte del giappone per il raggiungimento e l'attuazione di alcune teorie sulla fisica quantisitca, questo mondo andrà incontro al collasso della dimensione avviandosi verso il fondersi con altre dimensioni, il che vuol dire sparire! Ovvero non essere più esseri specifici ma perdersi nei numerosi universi e farne parte come singole particelle non meglio definite.

Haruka, ragazza di 12 anni si appresta a vivere l'estate che la vedra' passare dalla scuola elementare alla scuola media (in giappone le elementari sono sei anni e non 5) ma quest'anno le cose intorno a lei saranno ben diverse non certo per il cambiamento prossimo della scuola, ma bensì perchè lei sarà interesse degli abitanti di "Lacrima" mondo appartenente ad una dimensione alternativa di uno dei possibili futuri del suo mondo. L'interesse nei suoi confronti è dato dal fatto che lei è la catena del drago e pertanto il mondo di Lacrima potrebbe essere salvato da una collisione spazio-temporale grazie al suo potere nascosto.
Alcuni loschi individui si apprestano al rapimento della ragazza per poter "sfruttare" il suo potere, ma gli eventi si manifesteranno in maniera alquanto imprevedibile e non sarà facile raggiungere tale scopo. YU, Isami, Mao e Miho compagni di classe di Haruka si appresteranno a vivere un'avventura incredibile ed indescrivibile, una lotta tra passato e futuro, probabilità dell'avverarsi di un futuro piuttosto che un altro, ma c'è anche la possibilità di far convergere tutte le dimensioni con "Shangri-La", dove Noein vuole portare la pace ed abolire le sofferenze di tutti...
Chi è noein e perchè abbia un tale potere lo scopriremo soltanto alla fine dove tutti i nodi verrano al pettine.

Caratteristiche
L'argomento trattato personalmente lo apprezzo molto sia per la sua difficoltà oggettiva, sia perchè non è particolarmente inflazionato, molto interessante la teoria dei quanti e della determinazione dell'essere in quanto sia presente almeno un'osservatore che ne attesti appunto l'esistenza, ovviamente il tutto ha una logica facilmente intuibile ed anche se in maniera diversa altri anime hanno trattato qualcosa del genere come Chaos e Zegapain sebbene siano più recenti.

Il design è molto fumettoso e spesso grossolano come le stesse animazioni nella quasi totalità dell'anime direi essenziali e con totale assenza di CG. La colonna sonora passabile, un paio di brani a parte, che reputo più incisivi e pertanto si fanno notare. La sceneggiatura e la regia non le ho apprezzate particolarmente, seppur riconosco la difficoltà dell'argomento trattato molte cose non vengono specificate, il male ed il bene presenti in ognuno di noi è cosa stravista, basare un anime sull'intera sofferenza di una persona (Gilgamesh, Trinity blood tanto per citarne due...) e l'avvalersi di studenti come al solito allo stesso tempo non l'ho trovata una finezza...
La caratterizzazione dei personaggi non mi ha entusiasmato molto, seppur vero che stupire lo spettatore è difficile mi aspettavo qualcosa di più o quanto meno di diverso...
Le sigle mi piacciono, rientrano in uno standard abbastanza diffuso come sonorità però sono ok.
La fotografia mi piace in alcune scene perchè nonostante la semplicità di disegno ed animazione riesce a svolgere la sua funzione, ma tutto sommato credo che l'anime possa essere discreto non di più, purtroppo trattare argomenti di questo genere con semplicità non è cosa facile ma pur apprezzando lo sforzo resta quel chè è.
Doppiaggio e adattamento italiano direi che sono discreti, però l'anime in alcuni punti rende di più in jap, devo dire però che l'argomento trattato non è facile da seguire con i sub e spesso ci si può perdere qualcosina, però l'interpretazione dei personaggi non da quella sensazione di "appallamento" che invece ho riscontrato in più scene nella versione ita, nonostante il lavoro globale sia soddisfacente certe voci ed interpretazioni in italiano risultano molto più noiose e fastidiose rispetto all'originale, nonostante l'anime ne guadagni in scorrevolezza.

Conlusione
Di certo un anime che va al di sopra della sufficienza per l'argomento trattato e altre sfaccettature, ma per il resto qualitativamente parlando, si poteva fare di meglio, lo consiglio a chi cerca qualcosa di diverso e che non sia troppo legato alla CG di cui molto uso se ne fa al giorno d'oggi ed a chi non ha grosse pretese sui disegni ed animazioni.

Quì trovate un articolo carino sulla meccanica quantisitca (cmq nel web è pieno di materiale se voelte farvi una cultura Wink):
http://www.astrofili.altervista.org/astronomiateorica/mecc_quant.php

Trailer


Opening


Ending


Immagini prese da animeclick






























_________________
avatar
Koji_77
Kong of Anime
Kong of Anime

Maiale
Mi sento : Studioso
Numero di messaggi : 2380
Età : 106
Località : Roma
Umore : Al lavoro
Data d'iscrizione : 02.10.08

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum